Sentiero dei Crosati

L’itinerario di Tonezza che passa attraverso il bosco e le trincee scenario della Grande Guerra e che culmina con l’arrivo al Sacrario di Monte Cimone.


Informazioni

  • Difficoltà: Media
  • Lunghezza: 8 km
  • Dislivello: 290 metri

Le tappe del percorso

La partenza dai Crosati

Il sentiero parte dal Cimitero dei Crosati, in contrà Campana, e permette di raggiungere la cima del Monte Cimone, attraversando i luoghi segnati dagli avvenimenti della Prima Guerra Mondiale.

I faggi, le trincee e l’osservatorio austriaco

Il percorso poi si snoda in un fitto bosco di faggi e permette di ammirare numerosi resti di trincee, utilizzate dai soldati durante il conflitto. Si prosegue in leggera salita e dopo alcuni chilometri si raggiunge l’osservatorio austriaco sul Cimoncello.

La Bolgia delle Streghe e l’arrivo al Sacrario

Ripreso il sentiero si giunge alla Bolgia delle Streghe non lontano dal colletto roccioso disseminato di trincee che possono essere percorse per raggiungere il Sacrario di Monte Cimone. È proprio da qui che partirono i lavori di scavo per piazzare la grande mina esplosa durante il conflitto sotto il monte, occupato dagli italiani.

La vista dalla vetta del Cimone

Dalla cima il panorama è particolarmente affascinante. È possibile vedere la dorsale del Cimone che scende verso le cime del Caviojo e di Quota Neutra, sulla sinistra una vasta parte della val d’Astico con la muraglia rocciosa del Cimoncello, sulla destra la val Posina. Oltre le vallate si vede l’Altopiano di Asiago con il monte Cengio e la dorsale del monte Summano, monte Novegno-Priaforà, fino al massiccio del Pasubio.

Ritorno per il sentiero 536

Per il ritorno si può scendere al Piazzale degli Alpini e proseguire in discesa lungo la strada asfaltata per un centinaio di metri fino all’inizio del sentiero CAI n. 536. Quest’ultimo s’inoltra nel bosco, in leggera discesa ma con alcuni saliscendi, e attraversa numerose linee di trincee ai margini della scarpata della valle di Riofreddo (laterale sinistra della val Posina).

Ritorno verso Valle dei Ciliegi e Contrà Campana

Dopo alcuni chilometri si raggiunge una stradina forestale. Proseguendo diritti si attraverserebbe tutto l’altopiano per uscire nella Valle dei Ciliegi, nella zona del sentiero Excalibur, mentre svoltando a destra si incontra nuovamente la strada asfaltata del Cimone che riconduce al punto di partenza a contrà Campana e il Cimitero dei Crosati.